Nascentdesign - Italian Brand AgencyNascentdesign - Italian Brand Agency
4 min reading
The Brand Dispatch

Gennaio 2022

Metaverso virtuale

Il termine Metaverso è stato coniato da Neal Stephenson nel suo romanzo cyberpunk Snow Crash del 1992. Le ricerche su Google di questo termine sono aumentate in ottobre, in concomitanza con il rebrand Meta, in precedenza Facebook. Da Zuckerberg in poi, ora tutti vogliono il Metaverso.


Il gigante dell'elettronica Samsung si sta avventurando nel metaverso con l'apertura di un negozio virtuale a Decentraland - uno spazio virtuale alimentato da blockchain, dove è possibile acquistare e vendere beni digitali esclusivi, come terreni e oggetti indossabili, utilizzando la valuta decentralizzata MANA. L’esperienza nel metaverso Samsung 837X, che prende il nome dal negozio 837 di New York, è composta da tre aree: il Connectivity Theatre (che presenta le novità di Samsung al CES 2022), la Sustainability Forest (che comprende un "viaggio attraverso milioni di alberi" per ricordare le iniziative di sostenibilità dell'azienda) e il Customisation Stage.


Il metaverso ci permette di superare i confini fisici e geografici per creare esperienze virtuali uniche, altrimenti impossibili da realizzare. Le attivazioni basate sui media emergenti andranno OLTRE LE PAROLE per raggiungere le nuove generazioni e consentire agli utenti di interagire con i concetti in un modo più in linea con la loro comunicazione quotidiana.

IL VOSTRO supermercato LOCALE

Benvenuti a Hyperburgers, il vostro supermercato locale gestito dai consumatori, pieno di cibo auto-organizzato. Questo prototipo di negozio, progettato pensando alle comunità piuttosto che alle aziende, mina radicalmente la tipica vendita al dettaglio, eliminando la tradizionale catena di approvvigionamento dall'equazione.


Anche se l'anti-supermercato non sarà adatto a tutti, il concetto di baratto piacerà ai consumatori che cercano un'esperienza per uscire dalla rete.


Il progetto sociale di Francesca Tambussi della Design Academy Eindhoven è stato presentato nell'aprile 2021. Hyperburgers è un negozio INconvenience: gli acquirenti pagano i produttori per i prodotti e offrono un piccolo servizio in cambio. Gli ortolani possono rifornire gli scaffali con i loro prodotti, gli acquirenti li pagano direttamente tramite un sistema di pagamento peer-to-peer e poi forniscono un servizio al negozio, ad esempio offrendo il proprio tempo per le pulizie, portando con sè imballaggi come bicchieri di plastica per yogurt puliti da riutilizzare o sacchetti di carta ancora in buono stato. In una cucina Hyperburgers, si può anche aiutare a cucinare il cibo e le bevande del negozio da portare via.


Prodotti e denaro, ma anche creatività, buona volontà e tempo diventano la nuova moneta del futuro.

PIANO PENSIONISTICO DEGLI autobus

In Giappone, il declino del trasporto pubblico dovuto alle preoccupazioni per la pandemia spinge la Shinki Bus a ripensare i suoi veicoli come beni immobili mobili. Viene creato un marchio sussidiario: "Ribahsu", che in giapponese significa "rinascita".


Il primo concept è il Sabus: un autobus trasformato in una sauna a legna. Mentre l'esterno è rimasto fedele alla vita precedente dell'autobus, i progettisti hanno completamente ristrutturato l'area interna, che ora consiste in uno spazio di riposo che conserva un po' della vecchia atmosfera, una stanza per la sauna con una stufa a legno e uno spazio per il front office dove una volta c'era il sedile del conducente. All'interno di questa sauna mobile si possono trovare oggetti che appartengono al precedente utilizzo dell'autobus, come sedili a panca, cinghie di cuoio e pulsanti di arresto che spruzzano vapore quando vengono premuti.


Il primo veicolo trasformato in sauna viaggerà su una linea fissa della prefettura di Hyogo, con inizio del servizio previsto per febbraio 2022. Sono in fase di progettazione anche asili nido mobili e stazioni mobili per docce e bagni.

Futuro virtuale senza pollini

I consumatori sono consapevoli del cambiamento climatico. Ma strumenti immersivi come le esperienze virtuali potrebbero aiutarli a confrontarsi con alcuni problemi e ad agire di conseguenza. Ambientata nel 2050, Pollinator Park è un'esperienza virtuale di 30 minuti che esplora un futuro senza api e altri insetti impollinatori, ecosistemi sani e una flora prospera.


Ricordate un tempo in cui il cielo era pieno di uccelli e api e dagli alberi crescevano frutti colorati?


Durante l'esperienza, gli utenti possono reimpollinare il mondo e fare la spesa in un mondo privo di impollinatori. Basato su ricerche scientifiche e concepito dall'Iniziativa europea per gli impollinatori in collaborazione con l'archiobiotetto Vincent Callebaut, Pollinator Park è stato lanciato nel maggio 2021. Ma il progetto è più di un gioco. È un'esperienza di realtà virtuale interattiva ed emotivamente coinvolgente che immerge gli utenti in un mondo futuristico in cui l'uomo e la natura coesistono in armonia, con l'obiettivo di cambiare prospettiva e contribuire a invertire la tendenza.

Novembre 2023
Articolo Precedente
Novembre 2023
Novembre 2023
light